loading...

Questa quarantena ci ha portato un sacco di candidature, gli standard richiesti per entrare in Afineb come socio ordinario sono molto elevati, perciò a malincuore dobbiamo declinare alcune richieste, ma in questi mesi abbiamo visto davvero bravissimi fotografi, tra loro Silvia Serafin, che da oggi è ufficialmente nostra socia. Ogni nuovo socio è un tassello in più per l’associazione.

Dice del suo lavoro: “La  paura che i ricordi possano scivolarmi via dalle mani è sempre stato uno dei motivi principali per cui fotografo”

 

Leggete qui sotto la sua intervista:

 

Come hai iniziato?

Da che mi ricordi ho sempre avuto una macchina fotografica tra le mani.

Ho sempre sentito il bisogno di esprimermi e raccontare. La paura che i ricordi possano scivolarmi via dalle mani è sempre stato uno dei motivi principali per cui fotografo.

Ho avuto la fortuna di avere le idee chiare su quello che mi sarebbe piaciuto fare “da grande” non sapevo bene come, ma sapevo che sarei voluta diventare una fotografa. Quindi è stato naturale per me fare studi artistici e scuole di fotografia. Ho sperimentato diversi campi. Poi un susseguirsi di scelte mi hanno portato dove sono ora.

 

Quale genere di fotografia è la tua specializzazione?

La mia specializzazione sono le fotografie di gravidanza, neonato, bebè e famiglia in esterna al tramonto.

Quali sono le tue fonti di ispirazione?

Le mie fonti di ispirazione sono infinite, dai grandi fotografi di qualsiasi genere, al cinema, ai libri, alle serie tv.. ma anche come cade la luce nei capelli della persona che ho davanti, come il vento muove le foglie, i colori della natura, come la luce entra da una finestra disegnando ombre su una parete, un tramonto in un campo, un bimbo che saltella.. credo che qualsiasi cosa che circonda, se guardata attentamente, possa essere fonte di ispirazione.

Puoi descriverci brevemente il tuo stile?

Il mio stile è fresco, delicato, intimo e avvolgente.

 

 

Cosa ami di più del tuo lavoro?

La cosa che amo di più è sapere che con le mie foto rendo felice qualcuno.

La soddisfazione professionale più grande.

La soddisfazione professionale più grande sono i clienti che rinnovano la fiducia nei miei confronti, scegliendomi di anno in anno per continuare a raccontare le loro storie.

 

Raccontaci tre cose divertenti su di te.

  • Sono una grande appassionata di serie tv, ne guardo un sacco, so sempre tutto quello che riguarda i personaggi, le curiosità, come sono state girate le scene.. insomma tutto!
  • Sono tremendamente disordinata, ma nel mio caos trovo sempre tutto.
  • Amo follemente Harry Potter (ebbene si l’ho detto)

Senza cosa non potresti mai lavorare?

Senza luce naturale, si per quanto riguarda le foto in studio che per la luce al tramonto in esterna.

 

Perché hai scelto di diventare socia Afineb?

Ho scelto di diventare socio AFINEB perché a livello professionale e personale è una grande conquista. Sapere che il mio lavoro ha raggiunto un livello di qualità tale da poter far parte di Afineb mi rende davvero orgogliosa.

Dopo tanto studio e sacrifici sono davvero felice di far parte di un’associazione così importante, che raccoglie le migliori fotografe italiane del settore. E sono sicura che questo mi spronerà a dare sempre il massimo!