loading...

Il Natale è già qui! – AFINEB Associazione fotografia Italiana Neonati e Bambini

21 Settembre 2015

Forse a qualcuno di voi suonerà strano: non abbiamo ancora ripreso i tempi lavorativi dopo le vacanze estive e siamo già a Natale! Già, per noi, fotografi di bambini, è il periodo dell’anno più fruttuoso e impegnativo, va gestito con ordine e con giusto anticipo.

Ph. Elena Kloppenburg - ElenaKPhotography
Ph. Elena Kloppenburg – ElenaKPhotography

Per riuscire a non soccombere alla mole di lavoro e a portare a termine tutte le consegne entro il 24 dicembre riducendo al minimo lo stress e il caos prenatalizio, conviene prepararsi con ampio anticipo.

  • La cosa più importante è realizzare il campionario, capire i prezzi dei prodotti (e i tempi di consegna) per riuscire a stabilire che tipo di pacchetti e prodotti proporre ai Clienti. E’ consigliabile scegliere prodotti tipicamente natalizi, calendari e tutto ciò che si presta come regalo ai nonni e zii. Se riuscite poi a trovarli nella vostra città siete avvantaggiati, potete eliminare le attese e l’ansia legata alle spedizioni che in particolar modo gli ultimi giorni prima di Natale possono subire ritardi. Non dimenticate che, complice la tredicesima, a Natale le famiglie fanno il regalo anche a se stesse!
  • Il tipo di sessione che decidete di proporre ai Clienti dovrebbe essere a tema, scegliendo il contorno natalizio: evitate di perdere i Clienti che vogliono sessioni “normali” anche nei mesi che precedono il Natale. Va valutata anche la presenza dei genitori: fare sessioni solo ai bimbi permette di lasciare al Cliente il desiderio di fare in prossimo futuro ANCHE una sessione che includa i genitori. Avere in studio album o pareti con immagini di famiglie vi aiuterà a farli capire quanto sia bella una sessione “completa”.
  • Limitate il numero di files che presentate nella galleria: 15 o 20 foto vanno benissimo. Postprodurre troppe immagini vi fa perdere tempo e non aiuta i genitori nella scelta, soprattutto in considerazione che va fatta di fretta.
  • Il listino va composto in modo da invogliare i genitori a prenotare la sessione, quindi deve partire da un prezzo basso, ma che vi permetta di avere un riscontro economico ANCHE se il cliente si ferma al pacchetto base. Inserire poi i files già nel primo pacchetto è una clamorosa rinuncia al guadagno, a meno che non decidiate di partire da un prezzo già alto. Partire però da un prezzo alto diminuisce l’interesse per la vostra offerta. Valutate bene!
  • Limitate, almeno ufficialmente, il numero delle sessioni: sapendolo, i vostri Clienti si “daranno una mossa” a confermare le sessioni. Non imponete invece date precise: per molti è un problema organizzarsi. Piuttosto, nel momento di concordare le date con i Clienti, cercate di organizzare più sessioni in un giorno.
  • Fare un prezzo “super convenienza” per avere un’offerta migliore del vostro competitor è un autogol. Per “battere” il vostro vicino di zona usate il vostro talento, la fantasia e la bravura. Il nostro lavoro prima di tutto deve portarci un guadagno, non è una gara chi lavora di più.
  • Fate sempre lasciare un acconto a chi prenota l’offerta, senza se e senza ma.
  • Non dimenticate di ordinare già adesso tutti i prodotti che vi servono per le sessioni natalizie e quelle standard. Dovete trovarvi con passe-partout, cornici, chiavette per files, packaging natalizio al completo, biglietti di ringraziamento e tutto ciò che vi servirà. Da ottobre in poi questo non deve essere più un vostro pensiero.
  • Iniziate a pubblicizzare le sessioni natalizie con ampio anticipo. Non è proprio il massimo parlare di Natale ai primi di ottobre, però i nostri tempi sono lunghi. Tappatevi il naso e anche se fuori fanno 40 gradi all’ombra mettete sulle bacheche le vostre cartoline con la neve e Babbo Natale! Se ci fate caso nei negozi iniziano già a comparire i primi accenni a Natale! Il business è business, ragazzi!
  • Pensate in anticipo alle cartoline o ai pensierini che volete mandare ai Clienti: se c’è occasione giusta per farvi ricordare è proprio questa. Non la perdete e non riducetevi a farlo qualche notte di dicembre.
  • Trovate il tempo per preparare il Natale anche per la vostra famiglia, il lavoro non è tutto.

Buon lavoro!