loading...

L’arte di mettere in posa i neonati.

17 Ottobre 2014

Posare i neonati non è una scienza esatta. E’ un’arte che si apprende con il tempo, l’esperienza, la manualità, la pazienza, la dedizione ed anche la propensione naturale di un fotografo verso questi perfetti esseri umani di pochi giorni. Non ultimo, per perfezionarne la conoscenza è indispensabile un workshop con fotografe newborn che già fotografano neonati da diverso tempo, per apprenderne le tecniche ed i piccoli segreti che possono fare una grande differenza.

Perché anche le pose che sembrano più facili e naturali in realtà non lo sono. Ed altre pose in realtà sono dei veri e propri composit di due o più immagini – perché la sicurezza per un fotografo rimane comunque un elemento imprescindibile.
Queste posizioni sono studiate e volute dal fotografo che ha probabilmente impiegato mesi per perfezionare ogni più piccolo dettaglio, dalla posizione delle mani a quella dei piedi.

Perché parliamo di pose?
Perché oltre oceano le fotografe newborn americane ed australiane hanno dato a queste pose dei nomi ben precisi già da molti anni! Vogliamo passarle in rassegna una ad una per farvi conoscere un pochino meglio la meravigliosa arte di posare un neonato, ricordando comunque che non tutti i neonati riescono e possono assumere ogni posa elencata! Bisogna sempre rispettare le loro indicazioni, i loro tempi ed osservare le loro reazioni durante l’intera sessione.
Se proprio una posizione non gli piace, ve lo farà capire!

1- Taco Pose ( il nome già la dice lunga! Un taco: ovvero, il bambino è ripiegato su stesso con le gambe incrociate sotto il pancino. La mano è aperta sotto il mento).

posa taco
Posa “Taco” con wrap
taco2
Posa “Taco”

 

2- Bottom up o Tushie-up ( Il bimbo è a pancia in giù ed il sederino è all’insù, volutamente rialzato! La mano è aperta sotto il mento).

up2
Posa “Bottom up”
up
Posa “Bottom up”

 

3- Side-lying: Il neonato è adagiato sul fianco – è una posizione molto semplice da eseguire e confortevole per il piccolo.

lato2
Posa “Side-lying”
lato
Posa “Side-lying”

 

4- Chin-in-hands: una delle pose piu’“difficili” ed innaturali – che però piace sempre moltissimo ai genitori. In realtà non si tratta di una sola foto, ma di un composit, ovvero si ottiene con la sovrapposizione di almeno due immagini. Ovviamente la testa del bambino è troppo pesante perchè egli sia in grado di sostenerla da solo! Il trucco c’è, ma non si vede!

Chin-in-hand
Posa “Chin-in-hand”
chind pose
Posa “Chin-in-hand”

 

5- Head up: una posa che all’apparenza sembra di una semplicità disarmante. Ma farla – e soprattutto farla bene – con entrambe le mani aperte sotto il mento del bambino risulta davvero difficile.

Head-up
Posa “Head-up”
Head up
Posa “Head up”

Oggi abbiamo spiegato le cinque posizioni “base”. Nella seconda parte dell’articolo affronteremo le pose newborn più difficili da realizzare, con accenni alla sicurezza dei piccoli. Ricordate, è sempre una priorità!

Alla prossima!