loading...

Un Fotografo in sala parto ? Parliamone!!! – AFINEB Associazione Fotografia Italiana Neonati E Bambini

30 Luglio 2015

Dopo avervi raccontato QUI cosa spinge una mamma in attesa a farsi fare una sessione fotografica col pancione, oggi vorremmo parlare di questa spinosa questione del Fotografo in sala parto.

Ph. Emily Robinson Photography
Ph. Emily Robinson Photography

In America è già una realtà consolidata e molte mamme decidono di voler un reportage di questo particolare momento della loro vita. Come sempre il pregiudizio fa pensare all’esibizionismo ed all’eccesso, ma forse vale la pena approfondire per capire meglio cosa spinge una mamma a chiedere la presenza di un fotografo in sala parto.

Ph. Nichole Anna Photography
Ph. Nichole Anna Photography

Per una coppia la nascita di un figlio è uno dei momenti più intensi della propria vita; ormai durante la gravidanza l’attuale consapevolezza di “chi” si nasconde nel grembo materno ci porta a vivere tutti i nove mesi preparandoci a dire quel primo “ciao” più innamorato della nostra vita. Il test di gravidanza positivo, le nausee che raccontano di un ospite graditissimo e già amato, le ecografie in 3D che svelano i primi tratti del visetto. La consapevolezza che il piccolo nella pancia ci sente, ci percepisce, inizia a conoscerci già rende l’attesa un periodo ricco di emozioni. Il papà che suona la chitarra al pancione, la mamma che mette la musica che più ama “per Lui/Lei”, i massaggi al pancione e i dolci mangiati sperando che il buon sapore arrivi al liquido amniotico del nostro piccolo… Tutto questo fa sì che il momento in cui nasce il bimbo non è più come una volta. Si cerca di allontanare il più possibile gli interventi esterni – il demedicalizzamento del parto è sempre più richiesto dalle mamme -, e si cerca di tornare ai tempi in cui il parto non era un “intervento medico” ma un nuovo inizio per la donna e l’uomo che diventano genitori.

Ph. Stumberg Photography
Ph. Stumberg Photography

Molte mamme scelgono di partorire a casa, molti ospedali si attrezzano per rendere la sala parto un luogo accogliente ed intimo, le ostetriche guidano le neo mamme verso il parto attivo dove la posizione della donna non la sceglie il dottore ma la partoriente; la presenza di papà ormai è quasi scontata.

Tutto questo rende il parto un momento speciale, da vivere pienamente, consapevolmente e circondati dal calore di chi ci vuole bene e desidera condividere con noi questo momento di gioia immensa.

Ph. Sweet Art Photography
Ph. Sweet Art Photography

L’ostetrica che ci ha seguite prima del parto, il nostro ginecologo di fiducia, il nostro marito/compagno – preparatissimo e pronto ad aiutarci grazie ai corsi frequentati insieme – e a questa squadra affiatata a volte si decide di aggiungere un fotografo.

Certo, non è facile trovarlo. Perché nessuna donna in un momento così intimo importante e faticoso come il parto vuole avere vicino degli estranei.

Infatti per svolgere questo tipo di lavoro serve la capacità di instaurare un rapporto di fiducia con le mamme incinte, la discrezione e il saper “sparire” in un angoletto della sala parto, amore immenso per quello che si fa oltre i mezzi e le capacità tecniche per svolgerlo al meglio senza disturbare la mamma o altre persone presenti per sostenerla e aiutarla.

Ph. Natasha Hance fotografo in sala parto
Ph. Natasha Hance

Il risultato è un reportage intensissimo ed emozionante come pochi. Il primo bacio della mamma, lo sguardo del papà che dice un miliardo di cose, i sorrisi estasiati dello staff che ad ogni nascita si emozionano come se fosse la prima volta. I nonni che trattengono il respiro quando si apre la porta dalla quale esce il loro nipotino.

Tutto quello che a parole è impossibile raccontare lo possiamo vedere in queste foto – da tenere nel cassetto della propria casa o da condividere con tutto il mondo – poco conta.

La nascita di un bambino per ogni essere umano è un momento di magia che porta speranza ed una gioia immensa. Viviamola appieno senza giudicare: scegliere di fare entrare in sala parto un fotografo è un atto di fiducia nel prossimo, lasciare che altri possano vedere la nascita di un bambino attraverso foto così personali è di una generosità immensa.

Ph. Emily Weaver Brown
Ph. Emily Weaver Brown

I professionisti che hanno avuto l’immenso onore di fotografare un parto raccontano di grandi emozioni condivise con tutti i presenti. Momenti di tensione, attesa, entusiasmo e gioia infinita.

Se desiderate anche voi che questo momento così importante della vostra vita venga raccontato in un reportage fotografico, parlatene al vostro fotografo di fiducia. In Italia iniziano ad esserci i primi fotografi specializzati in questo genere fotografico e molti altri sicuramente asseconderanno i vostri desideri cercando di far in modo da poterci essere, e dare a voi e ad altre mamme in futuro la possibilità di aver questo tipo di ricordi.

Ogni volta che ci commuoviamo vedendo in foto l’amore che circonda il piccolo che sta venendo al mondo troviamo in noi il desiderio che ogni bambino che nasce possa avere lo stesso benvenuto pieno di amore.