loading...

Presentazione nuovi Soci AFINEB – Mauro Aluffi

28 Aprile 2015

Oggi  con molto piacere, vi presentiamo un nuovo socio AFINEB : il primo uomo a far parte di un’Associazione finora tutta al femminile, Mauro Aluffi (www.mauroaluffi.com).

Tutti i nostri soci sono scelti accuratamente, devono avere determinate caratteristiche e rientrare negli standard qualitativi e di sicurezza di AFINEB per garantirvi sempre il massimo sotto ogni aspetto.

027

Qua la sua intervista per conoscerlo meglio!

Mauro come hai iniziato?

Ho iniziato 8 anni fa, con immagini di paesaggio. Mi piaceva l’idea di unire la mia passione per la fotografia al piacere di godersi posti meravigliosi, ad ore strane come la mattina presto o la sera tardi. E’ un bel modo per avvicinarsi a se stessi, e ne avevo bisogno.

Quale genere di fotografia è la tua specializzazione?

Io amo particolarmente la fotografia di neonati, la trovo una vera a propria arte. La sua complessità, che all’inizio tanto mi ha spaventato ma mai scoraggiato, ha cominciato ad affascinarmi col finire per farmi letteralmente innamorare di questo genere. A ruota ho poi scoperto i bimbi più grandi e le gravidanze, che sono oggi bellissime realtà della mia attività.


Quali sono le tue fonti di ispirazione?Foto014

Per anni ho seguito colleghi del mondo anglosassone, poi nel tempo ho scoperto professionisti di pari livello qui in Italia, ora sono quasi tutti soci AFINEB, e questo rende il mio ingresso in Associazione ancora più gratificante per me.

Puoi descriverci brevemente il tuo stile?

Il mio stile è un continuo “work in progress”. All’inizio credevo sarebbe arrivato un giorno in cui avrei potuto definire il MIO stile, ma più passa il tempo più mi rendo conto che è una massa di idee in movimento, in continua evoluzione. Generalizzando mi piacciono le immagini semplici, eleganti e minimaliste.

Quale età ti piace di più fotografare?

I neonati.

Cosa ami di più del tuo lavoro?

La libertà. Di movimento, di idee, di fare quel che mi piace e soprattutto di accorgermi che quello che mi piace fare, piace alla gente.

Questo mi da un’infinita gratitudine verso il mio lavoro.

014La soddisfazione professionale più grande

Ad oggi essere all’interno di AFINEB. Questa Associazione raccoglie secondo me i migliori professionisti in tema di fotografia per bambini e famiglie che si può trovare al momento in Italia. Se fossi un cliente e dovessi scegliere un fotografo per mio figlio, potrei permettermi perfino di scegliere a caso tra i loro soci, cadrei comunque in piedi.


Racconta tre cose divertenti ed inaspettate su di te

Spesso leggo “topolino” a tavola (si lo so, state ridendo)

Al ristorante prima di mangiare faccio passare la lama del coltello tra le fessure della forchetta. Ovviamente se il coltello tocca ricomincio da capo.

Non metto mai il dentifricio sullo spazzolino, ma lo “ciuccio” direttamente dal tubo.

Racconta un aneddoto divertente sui tuoi figli.

Non saprei descriverne uno in particolare, mio figlio ha 2 anni e mezzo e ha cominciato a parlare da qualche mese, vi lascio immaginare cosa possa uscire da quella bocca quando tenta di costruire frasi complesse! Il “peluche” in bocca al posto del “pelo” è soltanto una…

1

Racconta un aneddoto divertente del tuo lavoro

Ho ricevuto una richiesta di rimozione di una foto su Instagram da parte di una mamma in dolce attesa che giustamente non mi aveva mai concesso di poterla pubblicare. Una foto molto bella, molto scura con lame di luce sulla pancia.

Peccato che non fosse lei, ma una sua poco “carissima” amica…

La delusione professionale più dura da affrontare?GF5D9723

Le tasse.

Senza che cosa non potresti lavorare?

Senza il supporto della mia famiglia.

Preferisci fotografie a colori o in bianco e nero?

In bianco nero.

 

Cosa suggeriresti ai fotografi che iniziano adesso la stessa professione che fai tu?

Di specializzarsi. Non c’è niente di più brutto del fotografo tuttofare.

Perché hai scelto di diventare socio AFINEB?

Per il prestigio derivante dal livello di professionalità dei soci fondatori, per il codice etico che contraddistingue l’Associazione. Fare parte di questo gruppo ti identifica come serio professionista con severe regole deontologiche.

fede